fbpx

360° round forest: “il bosco in città”

Abitare la casa e la città

Un parco che riprenda la vegetazione tipica delle foreste di alcune parti del mondo, così da consentire a tutti di "andare all'estero" dal punto di vista naturalistico

Problema

Le persone soprattutto della mia età cercano di andare in posti in montagna o collina in mezzo ai boschi alla natura più che al mare, per cercare aria pulita, verde, natura scoperta e camminate, purtroppo però non tutti possono accedere a queste aree per via di una difficoltà economica, una disabilità, per la vecchiaia o per la mancanza di un proprio mezzo di trasporto.

Obiettivo

Creare un parco NATURALE che sia una via di mezzo tra un orto botanico e un parco cittadino formato da un bosco/foresta suddivisa in settori che riprendano la vegetazione tipica di alcune foreste di alcune parti del mondo. Parco-foresta alla portata di tutti!

Come realizzarlo

 trasformare una zona rurale abbastanza grane (l’ideale sarebbe all’incirca di 1000 ha ma può essere più piccola), nei pressi di un centro abitato, in un’area boschiva suddivisa in 5-6 settori diversificati in base al tipo di specie; ad esempio: foresta americana, giapponese, europea, mediterranea, …

Ogni area sarebbe collegata da una rete di sentieri lastricati che permetteranno a tutti gli utenti di poter scegliere il percorso e l’area da visitare a proprio piacimento. Inoltre ogni area avrà o sarà adibita ad una particolare disciplina o specialità (meditazione, zona ricreativa, zona con possibilità di campeggio, …)

Insomma non un parco cittadino perché la gente non vuole solo sole, aria, verde ma anche la possibilità di interagire con la natura stessa alla portata del proprio smartphone e perciò ogni area avrebbe cartelli integrativi sulle specie presenti e curiosità interattive come voci che spiegano o qr code da attivare e magari una piccola zona dove ci siano delle casette sull’albero che i bambini possano usare per giocare. Inoltre per preservare al meglio la sua funzione nel parco non ci saranno aree ristoro come bar o ristoranti.

Sarebbe il primo “parco divertimenti” a tema foresta!

 

A chi rivolgersi

Per poter sviluppare il mio progetto farei riferimento all’ente parco colli della mia zona (colli euganei), al corpo di polizia forestale, all ente protezione del territorio e all’università. Il supporto dell’università sarebbe fondamentale per un corretto monitoraggio del parco e della crescita delle specie forestali che diventerebbe spunto di studio/apprendimento per molti studenti.

Questo bosco non avrebbe solo la funzione di parco ma anche zona di apprendimento per i diversi distretti scolastici (dalle elementari alle superiori) e sarebbe utile come assorbitore di CO2 e miglioramento-riqualificazione del paesaggio.

Sebastiano

24 anni, San Siro in Bagnoli di Sopra - Padova