fbpx

Educazione finanziaria per le future generazioni

Educare e formare, Investire e condividere il patrimonio

Corsi di educazione finanziaria a prescindere dall'indirizzo di studi

Ci siamo resi conto che questo periodo di emergenza sanitaria ha evidenziato, ancora una volta, la scarsa conoscenza di strumenti finanziari/assicurativi che avrebbero potuto arginare, in parte, le conseguenze economiche della crisi che stiamo vivendo. 

A supporto della nostra tesi possiamo prendere come esempio noi stessi, giovani laureati che, muovendo i primi passi nel mondo del lavoro, ci troviamo sprovvisti di tutte quelle conoscenze e strumenti che ci consentirebbero di tutelare il nostro futuro al meglio (p.e. Previdenza Complementare)

Non a caso da una ricerca pubblicata da Banca d’Italia nel 2018, il nostro paese risulta avere un livello di conoscenza in termini di finanza personale, risparmio ed investimento notevolmente più basso rispetto al resto dell’area OCSE.

Riteniamo quindi che sia necessario sviluppare maggiore sensibilità e un più ampio interesse verso questo tipo di tematiche già durante gli anni dell’adolescenza, in cui ha inizio il processo decisionale e di crescita di ognuno di noi.

L’obiettivo sarebbe quello di formare le future generazioni in questo ambito e fare in modo che queste possano prendere decisioni razionali e responsabili, riuscendo a sviluppare un ragionamento critico.

Abbiamo pensato che la soluzione migliore possa essere quella di introdurre, nell’ambito del percorso formativo, una specifica materia che tratti di tematiche finanziarie/assicurative. Sarà necessario pertanto pensare ad una nuova figura relativa al parco docenti, con solide competenze del mercato finanziario/assicurativo, che accompagni gli studenti a sviluppare curiosità e consapevolezza circa l’importanza della cultura finanziaria.

Quello che vorremo trasmettere con questa idea è che, a prescindere dal percorso di studi intrapreso, tematiche relative al mondo finanziario/assicurativo condizionano sempre, in qualsiasi momento, la nostra quotidianità ed il nostro futuro (Previdenza/Previdenza Complementare/Investimenti/Coperture Assicurative).

È impossibile pensare di avere le risposte giuste per il domani, senza porsi le domande oggi.

Riteniamo che un progetto di questa portata debba coinvolgere l’istruzione pubblica nella sua totalità (Focus: istituti Professionali, licei, Università) ed in particolar modo il Ministero dell’Istruzione.

Rosario

25 anni, Napoli

Luca

25 anni, Faenza - Ravenna

Luca

28 anni, Cesena - Forlì-Cesena