fbpx

Rete locale per un’economia solidale

Intraprendere e generare valore con il lavoro

Creare una rete di raccolta ordini online e di distribuzione per mettere in contatto clienti che cercano prodotti genuini e piccoli produttori locali attenti alla sostenibilità e ai diritti dei lavoratori.

Individuazione del problema

Già prima della terribile emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, quando già si era in un contesto di crisi economica, ma ancora di più durante questo periodo è emerso quanto la filiera alimentare sia fondamentale per la sopravvivenza delle persone, ma anche quanto possa essere collegata a fenomeni di sfruttamento dei lavoratori e di disuguaglianze sociali.

Da qui l’importanza di incentivare sistemi di economia solidale che valorizzino le persone invece che il loro sfruttamento a vantaggio del profitto di pochi e permettano la diffusione di prodotti realizzati all’insegna del rispetto dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori. In tal modo si può permettere, da un lato, a piccoli e onesti produttori locali di continuare la loro attività e il loro commercio e ai cittadini genovesi di acquistare prodotti equi, sani e biologici.

Obiettivo del progetto

Il progetto prevede lo sviluppo di una rete distributiva locale che permetta ai cittadini di poter acquistare facilmente a prezzi equi prodotti biologici e solidali conoscendone la provenienza e ai produttori di ottenere vantaggi economici, logistici e burocratici potendo concentrare parte delle loro vendite verso un’unica realtà e non numerosi piccoli clienti distribuiti in svariate zone.

La rete distributiva che si vuole creare si caratterizzerebbe per:

 riconoscere il valore delle risorse umane e del lavoro: produttori, dipendenti della piattaforma distributiva, volontari, consumatori;

 stabilire il prezzo dei prodotti attraverso accordi fra i vari attori della filiera che hanno tutti pari dignità, senza strozzare i piccoli produttori;

 non presentare una sproporzione di forza e di valore tra la piattaforma distributiva e i produttori;

 permettere una relazione continua tra produttori e consumatori.

Come realizzarlo

Il progetto prevede che il sistema di distribuzione sia così configurato:

 i clienti potranno ordinare online i prodotti;

 il circuito si occuperà di effettuare gli ordini ai produttori che saranno selezionati in base alla loro attenzione alla sostenibilità ambientale e ai diritti dei lavoratori;

 il circuito effettuerà lo smistamento e la consegna dei prodotti ai clienti.

Per il funzionamento di questo sistema distributivo, è necessaria la presenza di diversi soggetti che svolgano i seguenti compiti:

 rapporto con i produttori,

 raccolta e gestione ordini,

 gestione aspetti amministrativi e finanziari,

 ricezione, immagazzinamento e smistamento prodotti ordinati,

 consegna dei prodotti ai clienti.

A chi rivolgersi

Il progetto potrebbe essere di maggior interesse ed essere supportato da realtà con esperienza nel settore dell’economia solidale e/o che si occupano di inserimento di persone svantaggiate al fine di creare nuove opportunità di lavoro anche per questo tipo di persone.

Michela

38 anni, Genova